CISTITE E CICLO MESTRUALE, C’È UN COLLEGAMENTO?

Esiste una correlazione tra cistite e fasi del ciclo mestruale. Vediamo perché.

Se soffri frequentemente di cistite, forse avrai notato che spesso gli episodi si presentano all’inizio del ciclo, cioè poco dopo la fine delle mestruazioni. E non si tratta di una semplice impressione. Studi scientifici, infatti, confermano che nella settimana che precede l’ovulazione (che va, cioè, dalla fine delle mestruazioni all’ovulazione) gli episodi di cistite sono il doppio rispetto alle altre settimane del ciclo.

Le cause di questo fenomeno possono essere diverse.

Anzitutto i rapporti sessuali. Sappiamo che nelle giovani donne sessualmente attive l’episodio acuto di cistite è molto spesso scatenato da un rapporto sessuale. E – probabilmente te ne sarai accorta – è dimostrato che nelle donne il desiderio sessuale, e di conseguenza la frequenza dei rapporti, sono fortemente influenzati dallo stato ormonale e sono massimi proprio nella settimana che precede l’ovulazione.

Probabilmente si tratta di un meccanismo naturale che tende ad aumentare la fecondità, tuttavia potrebbe aumentare, purtroppo, anche il tasso di cistiti nella prima parte del ciclo mestruale.

Ma i giorni immediatamente successivi alle mestruazioni sono più a rischio cistite anche per un altro motivo, che ha a che fare con le alterazioni del microbiota vaginale legate proprio al mestruo. La composizione della flora batterica vaginale cambia infatti a seconda della fase del ciclo mestruale. Durante le mestruazioni, la concentrazione di Lactobacillus crispatus (considerato il batterio maggiormente protettivo) diminuisce, e allo stesso tempo aumenta quella dei batteri di tipo non lattobacillare. In particolare la colonizzazione vaginale da parte di Escherichia coli, il maggior responsabile delle cistiti, è massima proprio durante e subito dopo le mestruazioni.

Va detto che queste sono variazioni medie: quello che succede in ogni singolo caso varia moltissimo da persona a persona. Tuttavia questi dati ci dicono che spesso durante le mestruazioni si assiste a una temporanea disbiosi vaginale, che potrebbe facilitare la comparsa di cistite nei giorni immediatamente successivi.

cistite e ciclo mestruale

Fin qui quello che è stato osservato negli studi scientifici. Sarebbe interessante valutare se anche la colonizzazione intestinale da parte di E. coli sia influenzata dalla fase del ciclo mestruale: un’ipotesi realistica, dal momento che, come si sta cominciando a capire, gli ormoni sessuali condizionano la composizione del microbiota anche a livello intestinale. Ma purtroppo su questo argomento non sono ancora stati condotti studi.

Ipotizziamo allora che il picco di cistiti osservato all’inizio del ciclo sia dovuto principalmente alle alterazioni che il mestruo porta nel microbiota vaginale. A questo punto ti starai chiedendo se puoi fare qualcosa per proteggerti. Si può ridurre la disbiosi vaginale che spesso si verifica durante le mestruazioni? Ad esempio, utilizzare assorbenti esterni oppure interni fa differenza?

Purtroppo non ci sono ancora risposte chiare a queste domande. Alcuni studi sembrano indicare che, contrariamente a quello che spesso si pensa, l’utilizzo di tamponi interni non abbia effetti negativi sulla flora vaginale; ma i dati sono troppo scarsi per trarre conclusioni certe.

Al momento dunque non sappiamo se, e come, sia possibile ridurre i cambiamenti nel microbiota vaginale che si verificano durante le mestruazioni. Tuttavia sapere che nella settimana successiva al mestruo sei maggiormente a rischio di cistite è importante, perché significa che in questo periodo dovresti prestare un’attenzione particolare ai comportamenti preventivi.
Ad esempio:

  • bere molta acqua durante tutta la giornata
  • urinare spesso, non trattenere mai l’urina
  • lavarsi accuratamente, anche le mani, prima di ogni rapporto sessuale (questo vale sia per te che per il tuo partner)
  • fare attenzione che la penetrazione avvenga solo quando c’è sufficiente lubrificazione, e che il rapporto non provochi alcun dolore (per facilitare i rapporti puoi utilizzare FITOINTIMO GEL)
  • subito dopo il rapporto urinare, fare un’accurata igiene intima, ed applicare di nuovo FITOINTIMO GEL.

E se ancora non hai cominciato la nostra integrazione nutraceutica per chi soffre di cistite ricorrente, non aspettare le prossime mestruazioni! Acquista il PACCHETTO CISTITE e inizia subito!

IMPORTANTE: Ogni tipo di parere è sempre espresso nei termini dell’energetica dei sistemi viventi e non dovrà mai essere ritenuto una diagnosi e non dovrà mai essere considerato un parere medico. Il presente documento non è prescrizione medica ma contiene una serie di suggerimenti di ordine naturopatico. In caso di patologie accertate, prima di intraprendere qualsiasi trattamento, è sempre doveroso rivolgersi ad un medico.

Leave a Reply